Social Network in medicina: il contesto

Con la loro diffusione, i social network hanno creato quella che è diventata a tutti gli effetti una nuova forma di comunicazione. Sicuramente diversa da quella verbale, non assomiglia nemmeno a quella letteraria. Si avvicina, per certi aspetti, a quella degli sms, ma anche da questa si discosta per molteplici aspetti. E così, come è fondamentale saper usare nel modo giusto le parole quando si comunica faccia a faccia con qualcuno, o quando si scrive un libro, lo stesso vale per chi vuole riuscire a comunicare un messaggio attraverso i social network.

Partiamo dal presupposto che abbiate qualcosa da dire. Un contenuto interessante di cui siete esperti e che potrebbe interessare un pubblico che non possiede le vostre stesse conoscenze. Come fare a raggiungerlo e a instaurare con lui una comunicazione efficace?

Gli elementi da analizzare sarebbero infiniti, ovviamente. Riassumere un mondo complesso e in continua evoluzione come quello dei social non è semplice, ma ci sono cinque punti che garantiscono un’ottima partenza. Cinque “regole d’oro” da seguire per garantire una miglior riuscita del messaggio che stiamo affidando alla rete.

Regole sui social network in medicina e non solo

  1. Il contenuto deve essere breve: il testo di un post deve essere breve. Inutile perdersi in tante chiacchiere, dopo un po’ nessuno le legge e si passa oltre. Ricordate sempre che i social sono la terra dell’immediatezza! Se avete tante cose da dire, non è questo il luogo: fatene una sintesi in un paio di righe e lasciate il link con l’articolo completo. Chi arriverà sul vostro sito sarà veramente interessato a quello che avete scritto!
  2. Il linguaggio deve essere semplice: non importa se siete fisici quantistici o ingegneri aerospaziali, se volete che il vostro contenuto venga letto (e capito) dovete essere chiari e diretti. Quindi niente orpelli, paroloni o discorsi filosofici, ma un linguaggio lineare e comprensibile a tutti. A meno che il vostro post sia rivolto esclusivamente ai vostri colleghi: in tal caso, siete liberi di usare un linguaggio tecnico (ma mai pomposo!).
  3. Usate sempre foto, grafica e video: i post accompagnati da contenuti multimediali hanno sempre un numero molto più alto di visualizzazioni, like, commenti e condivisioni. I social non sono solo la terra dell’immediatezza e della semplicità, ma anche dell’estetica! Quindi create (o fate creare) un logo personalizzato e usatelo sempre per su immagini e video: saranno riconoscibili e personalizzati!
  4. Il tempismo è tutto: può sembrare incredibile, ma ogni social network ha il giusto momento (e soprattutto quello sbagliato) per la pubblicazione di contenuti. Non solo fasce orarie che garantiscono visualizzazioni molto più alte, ma anche giorni in cui è meglio pubblicare rispetto ad altri.
  5. Mai sottovalutare il potere della Call to action: letteralmente “invito all’azione”, si tratta di una tecnica di comunicazione estremamente efficace in quanto essenziale e immediata. In poche parole, si invita chi leggere a compiere un’azione semplice (“visita il sito”, “metti like”, “condividi”, “rispondi al sondaggio”). L’unica condizione da tener presente, è che la call to action deve sempre essere ben evidenziata e riconoscibile per avere successo.

Ovviamente, queste cinque regole non vi porteranno migliaia di follower e una visibilità mondiale in pochi giorni! Per quello, purtroppo, non esistono trucchi o scorciatoie, ma solo tanta costanza e una gran voglia di comunicare e questo vale anche e soprattutto quando si parla di comunicare concetti legati alla salute. Seguire queste regole però vi permetterà di incrementare l’engagement, ovvero il coinvolgimento dei vostri follower, e soprattutto di trovarne di nuovi.

Cookie Policy Privacy Policy