Google Adwords in medicina e salute

Google Adwords è largamente utilizzato per scopi pubblicitari, ha senso utilizzarlo allora anche per comunicare medicina e salute?

Adwords permette di pubblicare campagne informative mediante un sistema di annunci e farli visualizzare nei risultati dei motori di ricerca in base a parole chiave digitate dagli utenti.

Tuttavia, considerarlo esclusivamente come il canale pubblicitario che ci consente di promuovere marchi, siti web, prodotti e altre operazioni commerciali in pochi clic, sarebbe riduttivo. Google Adwords presenta molteplici sfaccettature in grado di produrre una campagna adeguata alle esigenze di un’attività di qualsiasi dimensione.

Google Adwords può essere una risorsa anche per medici, odontoiatri, farmacisti, professionisti della salute o aziende che operano in questi settori che vogliono comunicare medicina e salute

Chi si occupa di salute oltre a conoscere lo strumento deve governare le normative in tema di pubblicità sanitaria e applicarle rigorosamente. Inoltre, sia i servizi  che i prodotti che si intendono pubblicizzare attraverso Google Adwords devono essere in linea con i regolamenti che vigono in tema di diritto d’autore e copyright.

Google Adwords e i professionisti della salute

Una campagna pubblicitaria su Google Adwords si presenta sotto forma di annunci che potranno essere testuali o corredati da iconografia, filmati o immagini, distribuiti nei risultati del motore di ricerca.

Pur essendo caratterizzato da un’interfaccia semplice, user-friendly, adoperare Google Adwords senza degli obiettivi e una strategia precisa, non potrà produrre i risultati sperati.  Di conseguenza, una campagna pubblicitaria su Google Adwords non può essere improvvisata e bisogna dedicare del tempo alla progettazione prima del lancio.

Alla base del funzionamento di Google AdWords vi è la logica delle keywordsparole chiave. Ciascuna professionista o business ha l’interesse ad accaparrarsi le prime posizioni di Google quando un utente effettua ricerca online su argomenti affini a quelli di proprio interesse.

Si passa dunque allo studio delle parole chiavi realmente utili. Il meccanismo con il quale Google assegna una posizione più o meno favorevole all’interno delle ricerche, dipende da quanto siamo disposti ad offrire e dalla competizione che esiste sulle parole chiave  prescelte, oltre che dal modo in cui l’annuncio viene scritto o realizzato.

Le ricerche di keywords in medicina, farmacia, salute in generale funzionano allo stesso modo.

Questo vuol dire che la lista di termini che andremo a stilare dovrà essere vicina agli argomenti di cui ci occupiamo, ma allo stesso tempo mirata a scegliere quelle parole chiave con un buon numero di visite e un costo relativamente basso. Il costo di cui parliamo è quello che Google indica che in quel momento i competitor stanno investendo. Ci sono diversi strumenti per lo studio delle migliori parole chiave in ambito medico-scientifico, questi aiutano nella scelta di chiavi di ricerca che possono permettere a tutti, privati e aziende, di ritagliarsi un proprio pubblico.

In base al budget potremo scegliere di aggredire un numero più o meno grande di parole chiave. Quando ci si trova davanti ad una competizione spietata, può essere una scelta saggia quella di rendere un po’ più complesse le keywords di ricerca su cui sponsorizzarsi. Parleremo in questo caso di long tail Keywords.

Google Adwords: scelta delle Keywords per il settore medico-sanitario

Facciamo qualche esempio di keywords e long tail keywords

Keyword: Palestre                               Long tail keywords: Palestre aperte domenica
Keyword: Medico                                Long tail keywords: Studio medico multispecialistico
Keyword: Dentista                              Long tail keywords: Dentista specializzato in chirurgia

Oltre a rendere maggiormente specifiche le parole chiave utilizzando la long tail, Google Adwords ci permette di selezionare in altri modi il pubblico. All’interno delle impostazioni di potrete infatti scegliere l’area geografica nella quale volete venga mostrato il vostro annuncio pubblicitario. Come è facile capire, la componente territoriale risulta molto utile per restringere il pubblico al quale vogliamo mostrare la nostra inserzione e sul quale vogliamo spendere il nostro budget.

In un prossimo articolo andremo a fondo di questo aspetto e analizzeremo come, quanto e quando vale la pena ampliare o restringere il pubblico al quale stiamo sottoponendo il nostro annuncio pensato per comunicare concetti legati alla salute.

Cookie Policy Privacy Policy